Il sorriso di Alessio

Alessio ha un dono. Tanti a dire il vero, ma il primo che abbiamo ricevuto appena lo abbiamo incontrato, ormai un bel po’ di anni fa nelle salette della parrocchia, è stato il suo sorriso. All’inizio era un sorriso timido, da ragazzo che si vuol far spazio nel mondo; nel tempo è diventato un sorriso colorato, entusiasta e contagioso, di quelli che aiutano te a sentirti nel posto giusto del mondo ovunque lo incroci.

La straordinaria capacità di farti sentire a casa l’ha rivelata a Paola InMensa, dove il suo sorriso è diventato la chiave di accesso a ogni nuovo incontro, la qualità migliore per avere cura di vite in difficoltà, il modo giusto per avvicinarsi con discrezione e cautela ai bisogni degli altri. Ci siamo messi in gioco, insieme, in un’avventura difficile quanto meravigliosa, conservando intatte le nostre identità, complete dei nostri limiti che, però, nel nostro legame con lui non sono mai stati un ostacolo. Siamo cresciuti insieme, a volte intraprendendo strade diverse, ma continuando a camminare allo stesso ritmo, quello dell’affetto sincero. Siamo consapevoli che il suo impegno di questi anni è sempre stato per scelta e mai per circostanza e ci piace credere lo abbia fatto perché ha trovato in noi prima di tutto degli amici, oltre che dei compagni di avventura, proprio come è stato per noi, che abbiamo avuto la fortuna e il privilegio di incontrarlo. E questo perché non abbiamo mai vissuto Paola InMensa come etichetta o come semplice luogo: insieme, abbiamo dato vita a quegli spazi e quella vita resta senza tempo, perché il presente e il futuro sono il risultato di ciò che abbiamo costruito fino ad oggi e il segno di ciò che è stato influenzerà per sempre ciò che sarà. E soprattutto ciò che saremo.

Ci uniamo al dolore della famiglia e affidiamo al Signore la difficoltà di questa prova, nel tentativo di affrontare la strada che ci attende come ci promettiamo ogni anno, alla fine di Paola InMensa: uniti, legati, stretti, provando a vivere al plurale, dove le bellezze si moltiplicano e le sofferenze si dividono.

Tu, Alessio, dacci la forza e continua a sorriderci. Proveremo a volgere sempre gli occhi in alto perché, noi lo sappiamo, siamo ancora tutti sotto lo stesso cielo.

 

IMG_20190501_115246

Annunci