Come vivere Paola InMen5a

Le vele di “Paola in mensa” continuano ad essere agitate e spingere, nell’immenso oceano, la piccola goccia dell’Amore.

Siamo giunti già al terzo giorno, ma non siamo stanchi! Sì, perché quando si ama non si può essere stanchi, non si può essere sazi: il lavoro è gravoso, la fatica è tanta, ma siamo felici; questo è il segreto di tutto: l’Amore soddisfa, l’Amore riempie, l’Amore rende felici davvero!

Noi volontari di questa meravigliosa iniziativa siamo testimoni di tutto questo, e ogni anno aspettiamo questa occasione per metterci in gioco, offrendo le nostre mani, i nostri occhi, il nostro cuore, tutto noi stessi, per dire nella concretezza che ancora esiste il valore della solidarietà e che ne abbiamo troppo bisogno!

Significativo è il fatto che tutto parte proprio da quella gioventù che tutti chiamano “bruciata”: noi abbiamo ereditato una cultura dello scarto e dell’indifferenza, ma non vogliamo accettarla ed è per questo che gridiamo, nei fatti e non con le parole, che abbiamo bisogno dell’Amore e non di tutto ciò col quale il mondo vuole sostituirlo e soffocarlo!

In ognuna delle giornate abbiamo cercato di rispondere a un quesito; oggi la domanda è: Come vivere questa iniziativa?

Punto cardine della nostra opera, prima ancora del mangiare, è l’incontro: il nostro obiettivo è offrire, insieme al pasto, un sorriso, un tenero sguardo, la nostra amicizia e la nostra vicinanza. Noi viviamo tutto questo in nome dell’Amore; questa è la risposta alla domanda di oggi. Non facciamo niente di speciale, perché cerchiamo di attuare solo la normalità!

Per noi è una grande occasione l’avventura di Paola InMensa, perché noi distribuiamo il cibo, ma chi viene a mangiare ci permette di amare, e ,dunque, di portare a compimento la nostra esistenza!

Noi volontari di Paola InMensa non possiamo che dirvi: Grazie, per la vostra amicizia, per aver accettato il nostro aiuto e per essere stati con noi, con le vostre storie e le vostre personalità! Grazie perché ci avete permesso di sperimentare la solidarietà e l’amore! Grazie di cuore!

 

In mattinata sono stati serviti più di 250 pasti, completi di primo e secondo, frutta e dolcetto. In serata, tra la zona del Lungomare (con il prezioso aiuto della Croce Rossa) e la zona di Corso Roma sono stati distribuiti più di 380 secondi piatti.

Tantissimi post-it stanno colorando la bacheca della mensa, pieni di messaggi di gioia, speranza e ringraziamento. Ma i messaggi più belli sono quelli che resteranno nel nostro cuore e che nessuna parola potrà esprimere mai in modo adeguato.

Pietro Giordano

3giorno momo

3giorno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...