Paola InMensa 2012: tiriamo le somme.

Paola InMensa: atto concreto di Carità, seconda edizione.

Oggi 5 Maggio tutto ritorna alla normalità!

La festa del nostro Santo patrono è terminata, la gente ritorna a lavoro, le strade non sono più popolate dai tanti pellegrini venuti per salutare S.Francesco e soprattutto… Paola InMensa chiude i battenti. Per il secondo anno consecutivo, si può dire che questa iniziativa di solidarietà è stata un successo, ma quest’anno ancora di più: Paola, si è davvero impegnata per diventare “InMensa”. All’alba del giorno dopo, quando è importante fare un resoconto dell’evento , ci si rende conto di quanta provvidenza e straordinarietà ci sono stati in questi 4 giorni di festa. Tutto è stato avvolto da un essenza di amore, carità, sorrisi, abbracci.
Crediamo sia doveroso dire grazie a tutti quelli che hanno contribuito nella riuscita di questo evento, non perché ci sia bisogno di avere un “merito” ma perché è importante che tutti noi ci sentiamo parte di una grande famiglia che più passa il tempo e più tende ad allargarsi. L’anno scorso abbiamo gettato la rete e quest’anno davvero abbiamo raccolto tanto tanto.

Paola InMensa in questi giorni è stata abitata da: circa 35 volontari (al dì) che si sono impegnati nel cucinare, nel distribuire i pasti e nel pulire le sale che ospitavano la mensa; da 30 giovani e giovanissimi (al dì) che hanno portato “Oltre” e “Fuori” Paola InMensa; da un incredibile numero di pasti serviti pari a 1400 in totale e quindi da circa 300 migranti che hanno donato colore, gioia, fraternità, speranza a noi volontari, facendoci capire con mano cosa significa accogliere l’altro, donarsi all’altro, dare il massimo per l’altro.
Un grazie sincero va a tutte le persone che hanno ascoltato i nostri bisogni, le nostre improvvise esigenze, i nostri problemi e che hanno creduto in noi… è anche grazie a loro se Paola InMensa ha riempito ogni giorno la sua dispensa alimentare! A questo proposito un grazie va a Padre Giovanni Sposato che anche se impegnato nell’organizzazione della festa religiosa è stato più che presente nel nostro progetto ed è proprio tramite lui che ci impegniamo con amore a ringraziare i bambini della scuola materna di rione Sant’Agata per la splendida donazione fattaci.
E poi non può mancare il nostro grazie all’Istituto Alberghiero di Paola per essersi messo a disposizione ancora una volta, preparando e offrendo 120 secondi piatti al giorno. Ringraziamo l’associazione AUSER nella persona di Santo Lombardo e il GRUPPO SCOUT PAOLA 1 per aver intensificato le loro forze affinché il primo piatto fosse prelibato, cotto, buono e accogliente al punto giusto! Ringraziamo l’associazione “Amici di Paolo Romagno” che con la sua esperienza nel campo del volontariato e il loro aiutarci anche da lontano (l’associazione è impegnata nei lavori per la barca che trasporta il mantello di S.Francesco giorno 3 Maggio), riesce sempre ad esser un gran punto di riferimento. Un grazie di cuore va alla Croce Rossa Italiana e ai Pionieri che hanno prestato assistenza ai migranti. Ringraziamo il Centro Socio Culturale Pier Giorgio Frassati per aver messo a disposizione il pulmino che ha permesso ai migranti del lungomare di poter raggiungere la mensa e usufruire del pranzo gratuito. Si ringraziano le “Fiamme Argento, Carabinieri in congedo” per il servizio di controllo prestato. E’ davvero bello saper di poter contare su di loro anche per questa occasione: lavoro impeccabile! Grazie anche all’ARD Discont di Paola nella persona di Francesco D’Orazio per le donazioni fatteci in 4 giorni. Infine si ringraziano coloro che su questa iniziativa hanno creduto da subito con tutta l’anima e il cuore: Don Bruno Di Domenico per aver creduto in noi e per averci trasmesso i punti cardini dell’accoglienza, Pino Veltri volontario insostituibile e pieno di carica contagiosa, Marco Zupo e Maria Elena Mantuano che si sono spesi affinchè tutto andasse nel verso giusto cercando di incastrare ogni singola cosa per arricchire PaolaInMensa , i giovani e i giovan’issimi di Azione Cattolica pietra miliare dell’iniziativa, la comunità parrocchiale del S.Rosario e poi tutte le “signore della Cucina”, tutti ma proprio tutti i volontari giovani e adulti che si sono succeduti in questi quattro giorni.
E’ con certezza che oggi possiamo dire che Paola InMensa non è stato solo un piatto caldo… possiamo dire con il cuore di aver vissuto un momento di crescita all’insegna dell’accoglienza, del dialogo e dell’amore vero; quell’amore che ti fa fare cose pazze, quell’amore che ti travolge e ti fa conoscere l’altro in pienezza… la Carità!
L’appuntamento è per il prossimo anno, Paola InMensa terza edizione. Ma ora che il ferro è ancora caldo, che la voglia di aiutare l’altro c’è ed è viva, ci sembra giusto ricordare la mensa solidale che per quattro giorni della settimana accoglie i bisognosi paolani sempre nelle sale del palazzo di Montervergine… sempre InMensa con amore e carità verso il prossimo!

Arrivederci al prossimo anno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...